top of page

Ozonoterapia nel trattamento della sindrome da fatica cronica.

La sindrome da fatica cronica anche chiamata CFS o Encefalomielite mialgica, si può considerare tale in presenza delle seguenti condizioni:

  • fatica cronica persistente per almeno sei mesi che non è alleviata da riposo. Un senso continuo di spossatezza, sia mentale che fisica, che sfocia in un esercizio fisico minimo

  • disturbi della memoria e della concentrazione

  • faringite

  • dolori alle ghiandole linfonodali cervicali e ascellari

  • dolori muscolari e articolari senza infiammazione o rigonfiamento

  • cefalea di tipo diverso da quella avuta in passato

  • un sonno non ristoratore

  • debolezza post esercizio fisico per almeno 24 ore

Le cause fino ad ora più comuni di questa patologia possono essere:

  • Infezioni di tipo virale. L'idea di un legame con alcuni virus nasce dal fatto che molti pazienti con sindrome da stanchezza cronica hanno sofferto, in precedenza (cioè prima di ammalarsi di encefalomielite mialgica), di alcune malattie virali. I virus sotto inchiesta sono il virus di Epstein-Barr (responsabile della mononucleosi), l'Herpesvirus umano 6 e il virus della leucemia del topo.

  • Difetti del sistema immunitario. Alcuni studiosi hanno osservato che il sistema immunitario di certi individui malati di sindrome da stanchezza cronica funziona in maniera inadeguata. Tuttavia, non è chiaro quale sia il legame tra le due situazioni anomale.

  • Sbilanciamenti ormonali. Un numero cospicuo di pazienti con sindrome da stanchezza cronica presenta valori anomali di ormoni dell'asse ipotalamo-ipofisi-surrene. È da stabilire se le due condizioni siano una l'esito dell'altra.

  • Problemi di natura psicologica. Diverse persone con sindrome da stanchezza cronica hanno vissuto, in passato, periodi provanti di stress o un forte trauma emotivo. Rimane ancora da chiarire come queste situazioni possano aver inciso sulla comparsa della malattia.



Ozonoterapia per sindrome da stanchezza cronica: Come funziona?

La terapia con ossigeno ozono per la sindrome da stanchezza cronica si svolge mediante Grande autoemoinfusione ovvero l'arricchimento di una determinata quantità di sangue con una miscela naturale di ossigeno ozono.

Le caratteristiche di questa miscela consentono un approccio terapeutico efficace nei confronti di molte patologie infettive, infiammatorie e dolorifiche.


L’ossigeno ozono terapia aumenta la resistenza allo sforzo ed ha un potente effetto anti invecchiamento è una macroterapia ad ampio spettro, ad azione anti-infiammatoria e anti dolorifica locale e sistemica, riattiva il microcircolo nei vari organi ed apparati con maggiore cessione e migliore utilizzo di ossigeno e sostanze nutritive nelle cellule e migliore elimazione delle sostanze tossiche prodotte dal metabolismo cellulare.


Due studi clinici, che hanno coinvolto 217 pazienti, sono stati condotti presso l’Università di Siena, P rof. V. Bocci, E. Borrelli et altri, hanno dimostrato che l’ossigeno-ozonoterapia determina:

A) Miglioramento del microcircolo e dell’ossigenazione di tutti gli organi, riduzione della viscosità ematica, miglioramento della reologia del sangue.

B) Aumento sistemico della produzione di energia nelle cellule per attivazione della fosforilazione ossidativa mitocondriale con aumento della produzione di ATP.

C) Miglioramento della via metabolica glicolitica negli eritrociti. L’aumento della concentrazione di ATP nelle zone di ipossia.(2,3-DPG)

D) L’attivazione dello shunt esoso-monofosfatonegli eritrociti che determina aumento dei livelli di 2,3-difosfoglicerofosfato (2,3-DPG) particolarmente nei pazienti con bassa concentrazione di 2,3-DPG determina aumento della disponibilità di ossigeno ai tessuti ipossici dovuta a uno spostamento verso destra della curva di dissociazione HbO2.

E) Vasodilatazione dovuta a un aumento del rilascio di ossido nitrico e prostaciclina.

F) Rilascio di fattori di crescita da piastrine.



Per approfondire tutti i trattamenti di ozonoterapia come rimedio alla stanchezza cronica potrai prenotare un consulto con i nostri medici ozonoterapeuti e strutturare un percorso su misura.



10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page